La conversazione con Michele Emiliano, capolista Pd circoscrizione sud alle elezioni europee

Ieri con piacere ho partecipato a Spezzano Albanese (Cs) a un incontro con Michele Emiliano, sindaco di Bari, segretario regionale del PD in Puglia, candidato in posizione di Capolista per la circoscrizione SUD del Partito Democratico alle prossime elezioni europee.

L’interessante evento è stato organizzato dall’amico e collega di partito Antonio Tursi. E’ stato un grande piacere incontrare Emiliano per quello che rappresenta: un esempio di buon governo e di buona politica nel Mezzogiorno e in Italia. 

emiliano_2emiliano_3
Prima del convegno organizzato proprio sulle pratiche di buon governo, Io e altri amici abbiamo preso con Lui un caffè in un bar, e ci siamo scambiati le idee sulla politica e l’attualità. Durante questo incontro al bar, ho preso la parola e ho ricordato a Emiliano l’importanza di questo momento storico per l’Italia e per l’Europa. E Gli ho detto ciò che vado ripetendo da un pò e che ho fermato nel mio libro (Cambiare il Sud per Cambiare l’Italia, Apollo edizioni 2014) e cioè che insieme ai grandi rischi che questa crisi ha portato alla nostra popolazione nazionale, vi sono una serie di opportunità, una delle quali, probabilmente la maggiore, è quella di risolvere finalmente il dualismo economico e sociale tra nord e sud del Paese e risolvere così la annosa e inaccettabile questione meridionale. Ho continuato quindi dicendo che se fino ad ora è stato interesse del Paese relegare il Sud a una funzione passiva dello sviluppo nazionale, ora è (e se non lo è lo deve diventare) interesse del Paese investire sulle regioni meridionali per far emancipare le nostre popolazioni, risolvere importanti strascichi di inciviltà, valorizzare le enormi risorse e potenzialità di cui il Sud dispone e liberare così tutte quelle energie costruttive che aspettano di operare per il bene proprio e collettivo. Ho ricordato Lui quanto sia importante la gestione della programmazione dei fondi comunitari 2014 / 2020 e di quanto questi soldi, se spesi in modo appropriato, possano contribuire a cambiare le sorti dei nostri territori.  Gli ho quindi detto che proprio dai nostri territori, dove l’attuale modello di sviluppo ha mostrato tutti i Suoi limiti e le Sue contraddizioni (generando grandi diseguaglianze sociali e territoriali, devastando l’ambiente, nutrendo la criminalità organizzata), può, deve partire un nuovo modello di sviluppo, più sostenibile sia da un punto di vista economico, che sociale e ambientale. Ne abbiamo la possibilità, ne abbiamo i numeri, ne abbiamo soprattutto la voglia! E’ il momento giusto per scrivere importanti pagine di una nuova storia!

Lui mi ha ascoltato con molto interesse e quando ha ripreso la parola ha detto più volte generosamente che il mio discorso lo ha emozionato. Ha detto che è pronto a farsi interprete, insieme a tutti noi, di questa sfida e per questa ragione, vuole girare tutto il Mezzogiorno e ascoltarne le voci. 

Il pomeriggio è continuato con il convegno, dove oltre a Lui e ad Antonio, ha relazionato anche il bravissimo Sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza. Al seminario Vi erano numerosi Sindaci e amministratori delle città del comprensorio, tanti cittadini e attivisti interessati. Hanno portato le loro idee, raccontato i loro successi amministrativi e condiviso le loro preoccupazioni circa la gestione degli enti locali, ricordando come sia importante, per poter fare politica ai livelli superiori, confrontarsi con la gestione amministrativa della Città e dei cittadini che la abitano, passando dal Consiglio comunale e dall’esperienza amministrativa. In altre parole, un bell’incontro di buona politica, un’ulteriore tappa verso il progresso. 

emiliano_4
————–
Di seguito invece riporto la bella conversazione collettiva organizzata con Michele Emiliano su facebook  esattamente due anni fa. 

Liked · 1 March 2012 

 
LA CONVERSAZIONE PUBBLICA CON # MICHELE EMILIANO # SI SVOLGERà SOTTO QUESTA IMMAGINE, NELLO SPAZIO DEI COMMENTI. PREGHIAMO PERTANTO QUANTI VORRANNO PARTECIPARE AD INSERIRE LE LORO DOMANDE E RIFLESSIONI NEGLI SPAZI CITATI. I CONTRIBUTI IN BACHECA SARANNO RIMOSSI. GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE E BUONA CONVERSAZIONE ################# — with Francesco Lo Giudice.
 
Emiliano_5 
 
 

  •  
  • Bruna Larosa and Mario Secomandi like this.
  •  
    “In Treno” – Riflessioni per tutti i giorni LA CONVERSAZIONE SI SVOLGERà QUI DI SEGUITO E AVRA’ INIZIO ALLE ORE 20.30 ########################################
  •  
    Francesco Lo Giudice Buonasera Sindaco e grazie infinite per aver accettato di conversare pubblicamente con noi qui su facebook. Un benvenuto da parte mia personale e dagli altri amministratori di questa pagina di approfondimenti. Il nostro Paese sta attraversando una delicata fase politica, determinata in buona parte dai cambiamenti economici internazionali. In tale fase, i partiti faticano a ritrovare fiducia nella gente, fiducia che sembra essere ai livelli minimi. Pertanto Le chiedo: secondo Lei è una crisi della politica o, più in generale, una crisi della democrazia rappresentativa? E in entrambi i casi, come se ne esce? La ringrazio.
  •  
    Michele Emiliano Buonasera a tutti e grazie per avermi invitato! la politica non va mai in crisi, può accadere che sia fatta male, in modo strumentale, ma la politica è il modo col quale gli uomini vivono da sempre la loro dimensione sociale, può essere che in questi anni sia andato in crisi il modello “partito” del ‘900…
  •  
    Rossana Castriota Buonasera io vorrei sapere se il sig sindaco conosce la città di Cosenza e cosa pensa delle diverse amministrazioni che si sono succedute al governo della città e vorrei chiedere cosa pensa della crisi del pd che ha portato in molte città ad una frammentazione dei consensi tra diversi candidati e di fatto alla perdita delle elezioni.
  •  
    Francesco Lo Giudice Già, è una crisi dei partiti, concordo con Lei. Possiamo dunque ritenere salva la democrazia rappresentativa ?
  •  
    Michele Emiliano Sono stato a Cosenza molte volte ospite di amici che vivono lì e che sono parenti di una mia cara amica che vive a Bari e che è nata a Cosenza. A Bari vivono moltissimi calabresi che hanno dato vita alla “Famiglia Calabrese” che è un’associazione molto importante che raccoglie centinaia di iscritti. Non conosco bene la situazione politica di Cosenza, ma ho molto sofferto per le divisioni che ci hanno portato alla sconfitta nelle ultime elezioni.
  •  
    Francesco Carbone Buonesera Al Sig. Sindaco e al caro amico Francesco, al primo vorrei chiedere se oramai questi ultimi tempi, con l’evidente fallimento anche della “terza Repubblica”, non siano segno evidente della fine del sistema partitico. Non crede che i partiti siano il mezzo meno rappresantativo della democrazia e quello più efficace di controllo di potere oligarchico??
  •  
    Michele Emiliano La democrazia può essere diretta o rappresentativa, ed in un paese grande come l’Italia il modello rappresentativo è l’unico possibile. E’ perciò necessario investire risorse ed energie politiche sulla costruzione di luoghi di partecipazione attiva che senza sottrarre la centralità alle istituzioni democratiche definite dalla Costituzione, avvicinino i cittadini al governo della cosa pubblica.
  •  
    Rossana Castriota sono convinta che da uomo politico ha molto sofferto per le divisioni del Pd ma io chiedevo e specifico pensa che le divisioni siano superate? come intende il PD rispondere allo scetticismo degli elettori , come sta reagendo l’elettorato di sinistra a questa pausa della politica ed alle decisioni dell’attuale governo non sempre conformi alla mentalità politica di chi vota a sinistra? ed infine che speranze ci sono, secondo lei, per la sinistra di tornare al governo alla prossima tornata elettorale?
  •  
    Michele Emiliano @Francesco Carbone più semplicemente se nei partiti non è assicurata la democrazia interna e la libertà di individuazione della linea politica, questi ultimi si chiudono in se stessi ed esauriscono la loro forza vitale.
  •  
    Francesco Lo Giudice Lei è considerato uno degli amministratori pubblici più bravi d’Italia, certamente uno dei migliori del Mezzogiorno. Immaginando che non sia facile governare una città grande come Bari, può svelarci il segreto del Suo successo politico ed amministrativo?
  •  
    Michele Emiliano @Rossana Castriota il centrosinistra vincerà le prossime elezioni, ma non sarà facile. Bisogna spiegare che il governo Monti non è il nostro governo e che lo stiamo sostenendo solo perchè il parlamento è ancora quello eletto con Berlusconi. Dobbiamo spiegare che noi avremmo risolta diversamente questa crisi e che non abbiamo la forza politica sufficiente ad imporre a questo parlamento ricette diverse per salvare l’Italia.
  •  
    Michele Emiliano @Francesco Lo Giudice sspesso faccio di testa mia e quando sbaglio imparo dagli errori
  •  
    Francesco Lo Giudice Non c’è quindi una “formula del buon governo” più articolata che vuole condividere con noi?
  •  
    Michele Emiliano @Francesco Lo Giudice ascoltare le persone che ti fermano per strada, studiare ogni pratica come si istruisce un’indagine, non cambiare modo di vivere, camminare a piedi, lavorare di squadra senza delegare le dicisioni ad altri, utilizzare ironia ed autoironia, continuare a divertirsi lavorando
  •  
    Francesco Lo Giudice Dopo che la questione meridionale è stata oscurata dalla questione settentrionale e dunque ignorata dal Governo Berlusconi, le regioni del Mezzogiorno possono secondo Lei divenire protagoniste in positivo dell’Italia di domani? E se si, che ruolo spetta, in questo, al Partito Democratico?
  •  
    Michele Emiliano Senza il Mezzoggiorno la ricostruzione dell’Italia non ha alcuna possibilità di essere realizzata ed il PD è l’unico partitonazionale radicato anche al sud, realmente rappresentativo di questa realtà.
  •  
    Michele Emiliano Carissimi vi saluto, ho ancora una riunione di lavoro che mi aspetta. Continuerò a seguirvi.. alla prossima!
  •  
    Francesco Carbone Non crede che il controllo da parte dei partiti di tutti i generi di amministrazione pubblica, con posti pubblici che sarebbero da destinare per meritocrazia e non per vicinanza politica, il controllo dei giornali, televisioni, ecc.. non sia una forma di oligarchia? Crede veramente che la sinistra, o qualsiasi altro partito, potrà vincere le elezioni senza considerare nel programma riforme istituzionali capaci di invertire la situazione attuale??
  •  
    Francesco Lo Giudice Bene, gli argomenti sono interessantissimi e le curiosità sarebbero tantissime. Ci rendiamo conto però degli impegni del dott. Emiliano e lo ringraziamo per averci concesso parte del Suo tempo prezioso e condiviso con noi il Suo pensiero. In questo periodo di sfiducia politica ed istituzionale e di forte indignazione della gente nei confronti della politica italiana, additata come autoreferenziale e quasi sorda ai disagi della gente, “camminare a piedi per incontrare la gente della propria città” mi sembra molto più di una semplice attività: mi pare l’indicazione di un modo di concepire la pubblica responsabilità e di onorare al meglio il ruolo delle Istituzioni cittadine. Un caro saluto ed un ringraziamento anche ai collaboratori del sindaco, a chi ha partecipato arricchendo la conversazione e a chi ha preferito limitarsi a leggere. A presto.
  •  
    Francesco Carbone Francesco, un caro saluto e complimenti per l’iniziativa!
  •  
    Pietro Viapiana … ciao Francesco, mi dispiace essere arrivato solo adesso… ho letto tutti i commenti e le domande, e mi aggiungo ai ringraziamenti al sindaco Michele Emiliano per la disponibilità dimostrata, un uomo che nella sua forte personalità e nella sua limpida azione, fornisce un grande valore aggiunto al Partito, oltre che a tutta la comunità da lui guidata, nel rispetto della miglior tradizione dei grandi politici pugliesi… che dire, ti rinnovo i miei complimenti, sei sempre al top… un saluto caloroso…

 

 

Condividi articolo

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *