Lettera all’ on. Fabio Mussi, già ministro all’istruzione, università e ricerca

Con questa lettera ho invitato l’ex Ministro Fabio Mussi a partecipare alla “Giornata Nazionale del Ricercatore Scientifico” svoltasi presso l’Università della Calabria il 09 e 10 ottobre 2009,  di cui sono stato ideatore ed organizzatore insieme ai colleghi dell’università. Il Ministro ha accettato e partecipato alla manifestazione.

———— o ————-

Egregio onorevole Mussi,

sono Francesco Lo Giudice, dottorando di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Scienza Politica dell’Università della Calabria.

Le scrivo a nome e per conto dei Ricercatori Precari dell’Università della Calabria, con i quali, in seguito alle politiche universitarie dell’attuale Governo, stiamo impiegando tempo, risorse ed energie al fine di contribuire nel migliorare la situazione della ricerca e di quanti l’hanno scelta come professione di vita, nel nostro Ateneo e nel nostro Paese.

Ogni crisi, Lei sa meglio di noi, è anche un’opportunità per ripensare se stessi e la realtà in cui si opera. E’ per questo motivo che con i colleghi abbiamo pensato che questo momento delicato che sta attraversando il sistema universitario nazionale, assunto nell’alveo dei capri espiatori nazionali, possa essere l’occasione per ripensare seriamente e serenamente l’università pubblica e la ricerca scientifica nel nostro Paese e, reagendo a queste politiche governative secondo noi smisurate, oltre che palliative, abbiamo deciso di lanciare l’idea della GIORNATA NAZIONALE della RICERCA SCIENTIFICA.

Una giornata, che abbiamo individuato nel 09 OTTOBRE 2009 e che potesse non solo essere l’occasione per un confronto tra i componenti del mondo universitario e della ricerca e un momento per rilanciare il dibattito a livello nazionale, ma diventare anche un appuntamento fisso annuale del Paese in cui fare regolarmente il punto del settore della Ricerca scientifica in generale, evidenziandone carenze e potenzialità.

Una giornata, autorizzata e sponsorizzata dall’Università della Calabria, con convegno/dibattito mattina e pomeriggio in Aula Magna, con festa dei ricercatori la sera, e con conferenza/workshop il giorno seguente per riflettere su quanto si è detto il giorno prima e lavorare alla stesura di un documento ufficiale.

Abbiamo scelto il giorno 9, perchè 9, come sa, è l’articolo della Costituzione Italiana attraverso cui la nostra Repubblica si impegna a promuovere e valorizzare la ricerca scientifica e tecnica, e ottobre come mese, perchè ad ottobre potremmo avvalerci della ripresa delle attività accademiche dopo la pausa estiva, e quindi della presenza di ricercatori, docenti e studenti.

La stessa giornata avrà come tema il rapporto “Ricerca & Precarietà”, perchè la precarietà a cui sono sottoposti i giovani ricercatori è la questione per noi attualmente più importante e più urgente da risolvere, e come slogan promozionale: ARTE + SCIENZA = RICERCA, proprio a voler sottolineare che ciò che anima questa meravigliosa missione/professione della ricerca scientifica sono, come lei sà, l’ARTE, come sinonimo di genio, estro, creatività, e la SCIENZA, come sinonimo di applicazione, approfondimento, studio specialistico e sperimentale.

A questa GIORNATA NAZIONALE inviteremo i Rettori delle Università calabresi, i rappresentanti del mondo universitario e della ricerca a livello nazionale, le autorità locali, i rappresentanti del mondo delle imprese e del lavoro, i rappresentanti del mondo sindacale, i giornalisti esperti del settore e naturalmente i ricercatori di tutta Italia, compresi docenti e studenti dell’UniCal. E Lei, quale ospite d’onore e relatore d’eccezione dell’evento, in qualità di ex Ministro dell’Istruzione e politico attento alla scuola, all’università e alla ricerca scientifica.

Nella speranza di averle trasmesso l’entusiasmo che ci sta animando a creare questa giornata di riflessione nazionale, utile a noi giovani ricercatori, al sistema universitario del Paese e alla promozione della nostra fantastica Università, che Lei ha già avuto modo di conoscere, Le scriviamo chiedendoLe
di poter venire ad onorarci della Sua presenza e del Suo pensiero in merito a quanto sopra esposto, per giorno 9 ottobre 2009, o in alternativa, qualora non Le fosse possibile presenziare, di inviarci cortesemente una riflessione scritta da poter leggere in convegno e di cui avvalerci per il nostro dibattito.

Certo che La S.V. si farà, insieme a noi, promotore della prima edizione della GIORNATA NAZIONALE DEL RICERCATORE SCIENTIFICO all’Università della Calabria, e che insieme a noi contribuirà a creare questo bell’evento culturale e mediatico, La saluto cordialmente a nome di tutti i colleghi augurandoLe buon lavoro e attendendo un Suo cortese cenno di riscontro.

Cordiali saluti,

Francesco Lo Giudice e Ricercatori Precari Unical.

Condividi articolo

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *