Parte la rubrica giornalistica “Governare Insieme – Uno spazio utile per gli Amministratori locali”

Visite: 65


Da gennaio dell’anno 2021 mi è stata affidata la cura di una rubrica giornalistica su “Il Quotidiano del Sud – L’Altravoce dell’Italia” (giornale a diffusione nazionale diretto dall’ex direttore del Sole 24 Ore, Roberto Napoletano) dal titolo “Governare Insieme – Uno spazio utile per gli amministratori locali“. Lo scopo è quello di creare un canale di condivisione di idee e buone pratiche relative alle tematiche del governo e dello sviluppo locali. Ciò nella consapevolezza che si stia vivendo un’epoca di transizione dalla globalizzazione alla glocalizzazione che restituisce valore alle città, ai luoghi e ai territori, come ho cercato di spiegare nel mio articolo di apertura della rubrica, inserito qui nella sezione immagine.
Questa rubrica, a cui è dedicata quasi un’intera pagina del giornale, con intestazione e immagini che la mettono bene in evidenza, esce due giorni a settimana, martedì e giovedì. Nelle Sue colonne
hanno trovato spazio riflessioni di amministratori di piccole città, come quella che ho amministrato io (10.000 abitanti) e anche amministratori di città metropolitane, come Firenze, Roma e Palermo, ma anche Presidenti di Provincia, come quello di Potenza, Governatori di Regioni, come quello di Calabria, e in generale tante persone, studiosi e professionisti, interessati alle tematiche dello sviluppo locale: urbanisti, archeologi, naturalisti, dirigenti medici, ecc.
Gli articoli pubblicati, a gruppi di 50 la volta, saranno poi raccolti in appositi volumi affinché possano restare a disposizione di quanti ne saranno interessati in una specifica collana editoriale.
Per chi è interessato, può inviarmi una riflessione per questa rubrica inerente il governo delle nostre città o lo sviluppo locale, o se preferisce una buona pratica o politica innovativa promossa
durante il proprio mandato amministrativo, in formato word all’indirizzo rubrica.goin@gmail.com.
L’articolo deve avere una lunghezza minima di 5000 caratteri spazi inclusi e una massima di 6000.

Condividi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *