Salute e ambiente arrivano all’attenzione del Governo

Il Sindaco Francesco Lo Giudice ha portato direttamente al Ministero della Salute a Roma le istanze della Città di Bisignano relative alla igiene pubblica e all’ambiente, con particolare riferimento alle ultime vicende che hanno coinvolto il territorio creando tanta preoccupazione, allarme e malumore diffusi nella popolazione.

“Ho approfittato di un’occasione privata di presenza romana per chiedere un urgente appuntamento al Ministero della Salute. Qui ho incontrato il Ministro Roberto Speranza, con cui sono in contatto, e i componenti della Sua segreteria, ai quali ho esposto le gravi problematiche che investono la nostra Città”.

Il primo cittadino ha spiegato ai suoi interlocutori nel dettaglio tutta la situazione e ha ricevuto adeguata e pronta disponibilità e attenzione, nonché importanti suggerimenti e consigli per procedere verso una soluzione rapida e efficace.
Nell’incontro è stata approntata un’agenda di procedimento e, per iniziativa dello stesso Ministero, sarà fissato un appuntamento con il Commissario Regionale alla Salute, il Generale dei Carabinieri Saverio Cotticelli, organo per competenza più vicino e già attivo su questi argomenti che riguardano anche altre aree territoriali della Calabria.

“Durante il medesimo incontro al Ministero” continua il Sindaco Lo Giudice “abbiamo concordato una serie di iniziative da sottoporre al Commissario, riguardanti la verifica del livello di inquinamento ambientale del territorio e l’eventuale azione di bonifica da intraprendere per una maggiore sicurezza della produzione agroalimentare, nonché il rilancio dei servizi sanitari attraverso l’urgente ripristino del Poliambulatorio della città”.

Passi decisi e rapidi dunque verso la soluzione del problema, come dimostra anche l’incontro già avuto subito al suo rientro in sede municipale con Roberto Leonetti, responsabile dell’Igiene Pubblica del Distretto Sanitario Media Valle Crati.
Infine, nelle intenzioni del Sindaco Lo Giudice c’è anche il proposito di coinvolgere sindaci e amministratori locali dei comuni della valle per stimolare le istituzioni competenti alla bonifica dei fiumi che solcano i nostri territori.

Condividi articolo

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *