Il populismo ha le gambe corte!

Dopo otto anni di Amministrazione del centro destra guidati dal Sindaco Umile Bisignano i risultati sono sotto gli occhi di tutti e non c’è molto da andarne fieri! Sono sotto gli occhi di tutti, infatti, le strade impercorribili, pericolose e sporche. Forse il Sindaco, dall’ ‘’animo buono e amico del popolo ’’, lascia le stesse piene di buche per evitare che gli automobilisti possano addormentarsi o annoiarsi mentre guidano!

La Città di Bisignano è priva del servizio di nettezza urbana, le strade e le piazze sono infatti diventate un immondezzaio, pulite solo dalla pioggia.

Le aree archeologiche, come quella dinanzi la fontana in località Mastro d’Alfio, sono diventate discariche a cielo aperto. Altre discariche sono addirittura nel centro storico. 

Le zone periferiche sono abbandonate al loro destino e gli abitanti lasciati sempre più soli e inconsiderati.

Tutto questo viene spacciato dall’Amministrazione come virtuosismo! Non sappiamo più se ridere o piangere! Si autodefiniscono ‘’comune virtuoso’’ ma il Comune di Bisignano non è mai sceso ad un livello di degrado così preoccupante:

servizi di pessima qualità (dove ci sono) ed altri inesistenti; situazione finanziaria disastrosa che si sta facendo pagare a tutti i cittadini con tasse, imposte e tariffe tra le più alte d’Italia; commercio quasi defunto; edilizia ferma già da un pezzo; centro storico abbandonato, sporco e spopolato senza alcuna progettazione di rivalorizzazione, eccetera eccetera.  

Ed ora, vogliono far pesare tutto ciò sulle spalle delle famiglie e sul diritto allo studio dei bambini nel vano tentativo di mettere pezze alle casse comunali! 

Il Sindaco, infatti, campione olimpico di populismo, stupisce tutti aumentando il ticket della mensa scolastica, istituendo per la prima volta il pagamento per il trasporto scolastico e cercando di scaricare la responsabilità sulle precedenti amministrazioni.

I genitori lo hanno capito ed hanno iniziato giustamente a ribellarsi e protestare pubblicamente. E’ nato in questi giorni un movimento che raccoglie l’indignazione generale delle mamme, che sono stanche di pagare le tasse anch­­­e per il diritto allo studio dei loro figli.

Noi del Partito Democratico di Bisignano sosteniamo tale movimento e invitiamo l’Amministrazione comunale a recedere da questa scellerata decisione, revocando la delibera suddetta.

pd bisignano

Condividi articolo

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *