Manifestazione pubblica per lavori al Santuario di Sant’Umile

Santuario di Sant'Umile da Bisignano

Per il 14 febbraio 2013, a tre anni dalla chiusura del Santuario di Sant’Umile a causa di una frana sul retro della collina su cui sorge, insieme agli amici del Comitato Civico per la messa in sicurezza e la ripaertura del Santuario di Sant’Umile da Bisignano, ho proposto una manifestazione collettiva e pubblica al fine di sollecitare le Istituzioni interessate (Comune, Regione Calabria, Sovrintendenza ai Beni Culturali e Governo) a far iniziare al più presto i lavori per la messa in sicurezza e la riapertura del Santuario, al fine di evitare che lo stesso – dall’inestimabile valore religioso, storico ed artistico – possa ulteriormente essere danneggiato dalla incuria e dalla trascuratezza delle Istituzioni.

L’idea è quella di  creare un momento di confronto tra i cittadini che hanno a cuore la questione e avanzare delle proposte condivise di azione per esercitare la necessaria pressione politica all’inizio dei lavori.

La manifestazione registra finora il sostegno del Partito Democratico di Bisignano.

Ci ritroveremo pertanto tutti il 14 febbraio alle ore 18.00 nel piazzale del Santuario. Sfideremo il freddo per restituire alla nostra Città e a tutti il Santuario di Sant’Umile e per far sì che esso venga sempre più valorizzato.

Lo facciamo per restituire a noi stessi il diritto di pregare Sant’Umile nel Suo tempio e per prepararci ad accogliere tutti quanti in futuro verranno da fuori Città per fare altrettanto.

Ti invito quindi a partecipare a questa assemblea aperta e collettiva del 14 febbraio!

Condividi articolo

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *