Udienza dall’Arcivescovo per riapertura Santuario Sant’Umile da Bisignano

Padre Salvatore Nunnari, Arcivescovo Metropolita di Cosenza- Bisignano
Padre Salvatore Nunnari, Arcivescovo Metropolita di Cosenza- Bisignano

Dopo aver incontrato e parlato con Guardiano del Convento e Padre Provinciale, ho chiesto ed ottenuto un incontro con l’Arcivescovo della diocesi di Cosenza – Bisignano, Mons. Salvatore Nunnari, per avere con Lui uno scambio di idee sulla questione del Santuario di Sant’Umile, chiuso da più di tre anni per una piccola frana sulla collina su cui sorge. Arrivando a piedi su Corso Telesio trovo tanta gente per strada: sono i lavoratori delle Cooperative comunali che manifestano per il mancato pagamento degli stipendi. Chiedo ad uno di loro informazioni sulle motivazioni della manifestazione e mi dice che non ricevono lo stipendio da dicembre. L’Arcivescovo è in Cattedrale a celebrare una messa in onore delle forze dell’ordine. Alcuni poliziotti presidiano l’ingresso della Chiesa per impedire ai manifestanti di interrompere la funzione religiosa. Proseguo per il palazzo arcivescovile dove ho l’appuntamento. Nell’attenderlo mi tornano in mente alcuni passaggi della Sua bella lettera pastorale rivolta ai politici calabresi tempo addietro, attraverso la quale incoraggiava gli stessi ad una rivoluzione culturale per affrontare e vincere le difficili sfide dell’epoca contemporanea. Dopo qualche minuto Mons. Nunnari arriva e mi riceve.  Nella conversazione Lo informo del malumore di noi bisignanesi nel sapere il Santuario chiuso e abbandonato da anni, e Gli riferisco che tale malumore è rivolto anche nei confronti delle istituzioni ecclesiali, e non solo di quelle politiche.
Mi riferisce di aver sentito il dott. Percolla, responsabile regionale dei lavori; da Lui sta aspettando i risultati delle indagini geognostiche sulla collina, che dovrebbero arrivare al più presto. Inoltre, si è detto fiducioso che nel prossimo capitolo per l’elezione del Ministro Provinciale dei Frati Minori per la Calabria (che si terrà a Tropea nelle prime settimane di aprile) si prenderanno serie decisioni per il futuro del Convento di Sant’Umile. Abbiamo continuato a conversare per altri minuti ancora e, dopo averGli offerto la massima collaborazione per la risoluzione del problema, l’ho ringraziato e sono tornato a casa fiducioso.

Condividi articolo

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *