Interrogazione consiliare n. 45: dono illegittimo della chitarra De Bonis e museo liuteria

 

Al sig. Sindaco ff di Bisignano

Oggetto: interrogazione scritta a risposta scritta su donazione chitarra a Frank Bisignano e liuteria. 

Premessa

Come risaputo, la nostra Città ha l’onore di ospitare la preziosissima tradizione artistica della Famiglia De Bonis (di fatto la più longeva delle famiglie liutaie italiane e una delle più longeve e stimate famiglie liutaie d’Europa, operanti dal 1800 circa) e sta vedendo l’affermarsi di nuovi giovani liutai anche fuori i propri confini in appuntamenti di carattere internazionale, come l’Expo di Milano e la Fiera Mondomusica di Cremona (ad oggi la più importante manifestazione nel campo della liuteria in Italia). Se a questo si aggiunge la cultura musico-popolare del territorio (negli ultimi anni rappresentata egregiamente dalla manifestazione delle ‘’Serenate’’ del Centro studi Il Palio, giunta alla ventunesima edizione) e la presenza di più musicisti professionisti, è facile ritenere che la Città di Bisignano abbia tutte le credenziali per diventare uno dei riferimenti più importanti del Sud Italia nel campo della liuteria e della musica più in generale. Questo auspicabile obiettivo però non può accadere se tali grandi potenzialità non vengono sostenute e valorizzate da una precisa, determinata e costante volontà politica, innanzitutto locale.

Detto ciò, il sottoscritto Capogruppo Consiliare Francesco Lo Giudice, a nome del Gruppo  Alleanza Democratica e quindi anche del Suo collega Roberto Cairo,  deve prendere atto che, in riferimento quanto sopra, la volontà politica della Vostra Maggioranza non risulta adeguata, bensì si rivela dannosa, alla preziosa risorsa della liuteria De Bonis e alle potenzialità della nuova liuteria bisignanese, ed è forse inconsapevole di quali vantaggi economici, culturali e sociali porterebbe alla nostra Città il determinarsi come Città della liuteria e della musica.  

A questo proposito,


Considerato
  che il costruendo Museo della liuteria versi ancora, a distanza di anni, in condizioni di abbandono e degrado con infiltrazioni d’acqua, che hanno rovinato pareti e soffitti, porte e pavimenti e creato piccole pozze d’acqua e macchie estese di muffa in varie parti, vetri rotti da azioni vandaliche, danni anche all’esterno della struttura che, sommati a quelli interni, comporteranno la spesa di non pochi soldi per le riparazioni (come risulta allo stesso da apposito sopralluogo effettuato all’interno della struttura medesima)

considerato il grave errore di aver fatto dono al sig. Frank Bisignano, in occasione della sua venuta a Bisignano per il conferimento della cittadinanza onoraria, di una prestigiosa chitarra battente della liuteria De Bonis acquistata dal Comune per il Museo e dunque patrimonio pubblico dei bisignanesi, che era custodita temporaneamente presso la locale Caserma dei Carabinieri, la cui donazione ha comportato, oltre a una brutta figura per la nostra comunità, anche una denuncia per peculato scattata d’ufficio nei Vostri confronti                                                               

Chiede di sapere

  • Per quale data è previsto il completamento del Museo della liuteria, e a quali spese aggiuntive verrà completato.
  • Dove si trova la chitarra battente donata erroneamente a Frank Bisignano e a che punto è il suo ritorno nella Città di Bisignano, di cui è patrimonio inestimabile.

Certi di una esaustiva risposta, porge distinti saluti
Bisignano, lì 13 novembre 2015                                                                             

Il Capogruppo Consiliare
Francesco Lo Giudice  

Condividi articolo

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *