Visite: 1075

Scuola
Le scuole sono fabbriche di progresso e libertà, dentro le quali generazioni diverse si incontrano per ereditare e trasmettersi conoscenze, saldare vecchi saperi e forgiarne di nuovi. Ricordare questo è forse il modo giusto per inaugurare un nuovo anno scolastico in Calabria e ovunque nel Paese.
Da troppo tempo però al mondo della scuola non vengono riservate le dovute attenzioni e ciò, unitamente ai cambiamenti avvenuti nella società, ha comportato per la scuola stessa una perdita di autorevolezza e di efficacia, e ha contribuito nel determinare la crisi valoriale che oggi disorienta e spaventa le nostre comunità.
Permettere all’Italia di tornare a determinare con successo il proprio futuro significa anche restituire piccole e grandi attenzioni alle scuole, di qualsiasi natura e di ogni ordine e grado, soprattutto in territori, come quello meridionale, dove maggiori e più complessi sono i problemi di carattere culturale e sociale.
Noi giovani amministratori della Calabria – che siamo impegnati quotidianamente e con entusiasmo nelle Istituzioni del territorio – non possiamo esimerci dal considerare questa necessità come prioritaria. Tornare del resto ad occuparsi delle cose essenziali è una delle grandi sfide della politica di oggi, e degli enti locali in particolare.
Le nostre scuole hanno problemi strutturali e di organizzazione, insufficienza di risorse e di sostegno. In questo senso, è da salutare con piacere la riforma varata dal Governo Renzi, che mira a rendere gli istituti scolastici più sicuri ed efficienti, a innovare le metodologie e le logiche della didattica, a contrastare la precarietà dei docenti e degli operatori scolastici.
Sempre dal Governo è stato dato avvio alla campagna d’ascolto ‘’scuola per scuola’’ che si svolgerà dal 15 settembre al 15 novembre di quest’anno e che ha come obiettivo quello di ascoltare studenti, genitori, docenti, presidi e personale, raccogliere le loro testimonianze per permettere a chi amministra come noi di formulare politiche pubbliche appropriate.
Nel formulare quindi gli auguri di buon anno scolastico a tutti, come ANCI GIOVANI CALABRIA intendiamo collaborare a questo programma e invitiamo pertanto tutti i giovani amministratori a fare altrettanto, nella consapevolezza di quanto possa essere prezioso tornare a credere e a investire in un settore strategico quale quello dell’istruzione.

FRANCESCO LO GIUDICE
Responsabile Cultura ANCI Giovani Calabria.

MARCO AMBROGIO
Presidente ANCI Giovani Calabria

 

Condividi articolo